Tu sei qui

Logistic Manager. Chi è? In quale settore è più richiesto?

Ritorniamo a parlare del settore logistico per approfondire la conoscenza del Logistic Manager. Ricorderete che abbiamo già parlato del Supply Chain Manager, professionista che gestisce i flussi tra i vari attori della catena logistica, ovvero fornitori, imprese e clienti. Ma non solo. Coordina e sincronizza l’insieme delle attività logistiche e produttive con la distribuzione.

Secondo i dati Michael Page il trend in area logistica vede un aumento della richiesta di professionisti, in particolare nel settore alimentare. La figura essenziale risulta essere il Logistic Manager. Quali sono le sue responsabilità?

Il Logistic Manager deve gestire il polo logistico dell’azienda in stretta collaborazione con tutte le funzioni aziendali per il raggiungimento degli obiettivi e di principali KPI (Key Performance  Indicators). Ha inoltre la responsabilità su tutti i progetti relativi alla gestione del polo stesso, sia da un punto di vista tecnico (servizi tecnici, impianti, trasporti, ecc.), che gestionale (verifica dell’attuazione delle politiche aziendali, gestione della reportistica e dei budget). Il Logistic Manager deve anche sviluppare le strategie di ottimizzazione dei processi logistici e del magazzino.

Chi è il Logistic Manager? Si tratta di un professionista con almeno 5/10 anni di esperienza, iniziata sul campo, possiede una formazione tecnica, magari una laurea in ingegneria gestionale con specializzazione in Logistica e sistemi produttivi. Il Logistic Manager ha doti negoziali, di project management e problem solving. I sistemi informativi per la gestione delle attività devono essere conosciuti perfettamente.